5 consigli utili per trovare la tua stanza in affitto da fuorisede

0
1006

Sei studente fuori sede come me e stai cercando la tua prima stanza in affitto a Trento?

Ho scritto questo post proprio al fine di aiutarti a scegliere l’appartamento in affitto giusto per te.

Qui di seguito troverai 5 consigli utili per la scelta della tua stanza in affitto da fuorisede.

  1. SCEGLI LA TUA TIPOLOGIA DI STANZA IDEALE

Questo potrebbe sembrare un consiglio banale ma non lo è: la tipologia di stanza ideale per te può notevolmente mutare in modo positivo o negativo la tua esperienza universitaria da fuori sede.

Innanzitutto inizia chiedendoti sei un tipo solitario o espansivo: Ti piace la compagnia o hai bisogno dei tuoi spazi? Ti trovi bene a studiare in modo collettivo o con altre persone attorno oppure ti devi chiudere in camera per trovare la concentrazione ideale? Rispondendo a queste domande potrai capire se sei più adatto ad una stanza singola o a una da condividere con altre persone; quindi in primis devi prima chiederti che tipo di persona sei.

Se sei ancora dubbioso sulla tua tipologia di stanza ad hoc consulta anche l’articolo di Chiara, ‘Come scegliere la stanza in affitto a Trento’ (https://castellerestate.com/blog/universitari-in-affitto/come-scegliere-la-stanza-in-affitto-a-trento/)

  1. CALCOLO DEL BUDGET

Spesso il problema economico è rilevante nella scelta dell’abitazione, come anche nella tipologia della stanza quindi devi sempre cercare di calcolare al meglio il budget che hai a disposizione. Tieni in considerazione che spesso i prezzi proposti fanno riferimento solo al canone mensile, e non alle spese in base ai consumi o alle spese condominiali. Quindi per evitare brutte sorprese quando cerchi una stanza, informati già in precedenza sulla composizione del prezzo proposto, ma tieni comunque presente che in alcuni casi il costo è forfettario, quindi compreso di ogni spesa- utenza.

Oltre alla composizione del prezzo prendi in considerazione anche l’aiuto economico dei tuoi genitori nel costo e quanto invece devi contribuire tu. Spesso, se il prezzo non è forfettario
il canone viene pagato dai genitori, mentre le spese e utenze dallo studente, così come accade anche nel mio caso. In questo modo c’è un’incentivazione al risparmio energetico e comunque una particolare attenzione ai consumi per uno stile di vita più sostenibile e volto ad evitare gli sprechi.

Inoltre, considera che questa esperienza universitaria è un primo passo verso l’indipendenza della persona, quindi solitamente si passa dall’abitare con i genitori, al condividere una casa con altri ragazzi che magari non conosci con e cui devi andare d’accordo al fine di una pacifica e serena convivenza; per questo motivo a mio parere è importante cominciare già a essere responsabili e in parte anche indipendenti economicamente.

  1. LA POSIZIONE

Anche la posizione della tua futura abitazione ricade sul prezzo e quindi sul budget a tua disposizione. Se è collocata in centro e quindi vicino alle facoltà in Città come Economia, Giurisprudenza, lettere e sociologia, di sicuro costa un po’ di più. Il pregio però è la comodità: chi non vorrebbe svegliarsi poco prima dell’inizio delle lezioni e fare quattro passi per raggiungere l’università? Tutti i servizi sono comodi: negozi, supermercati, biblioteche, locali ricreativi e giardini pubblici nei pressi di casa. Spesso però avere un appartamento in centro comporta, oltre all’aumento del canone mensile, anche a maggiori compromessi e adattamento, infatti le stanze sono più piccole e spesso si deve condividere l’abitazione con più persone.

Trento Sud è la zona residenziale della città, qui c’è maggiore tranquillità rispetto al centro, le case solitamente sono più grandi e spesso hanno anche il posto auto per gli studenti. Ciononostante il prezzo degli appartamenti non si differenzia molto dalla zona centrale.

La zona più economica è quella a Nord ovvero la zona industriale; qui si concentrano i centri commerciali della città, ma solitamente è difficile arrivare a piedi nelle facoltà del centro.

Qualsiasi posizione sceglierai, ricorda che in Trentino i servizi pubblici sono molto efficienti, le zone ben collegate e soprattutto gli autobus sono sempre puntuali! Inoltre sono offerte delle promozioni economiche per gli studenti universitari per incentivare appunto l’utilizzo dei mezzi pubblici. È comunque molto comoda per spostarsi la bicicletta, infatti ci sono numerose piste ciclabili e zone di sosta.

Se hai bisogno di ulteriori informazioni in ambito delle zone abitative di Trento leggi anche l’articolo di Luca ‘Le zone migliori dove abitare a Trento da fuorisede’ (https://castellerestate.com/blog/case-in-affitto/le-zone-migliori-dove-abitare-a-trento-da-fuorisede/)

  1. ESPANDI AL MASSIMO LE TUE AMICIZIE

Se hai un amico che anche lui è alla ricerca di una stanza, non portarlo con te. In primis esso potrebbe condizionare le tue esigenze abitative e modificare i tuoi ‘must have’ o eventuali compromessi del tuo appartamento ideale. Inoltre non è sempre consigliata la condivisione di un appartamentoo una stanza con un amico che già conosci: questo potrebbe anche arrivare a rovinare la vostra amicizia.

È più consigliato invece cercare di conoscere persone nuove al di fuori della propria sfera personale in modo da interagire con persone che partono tutti dal tuo livello di conoscenza e confidenza reciproca. D’altronde l’università non è solo un’esperienza formativa, bensì anche un’opportunità di crescita personale e di allargamento delle amicizie. La condivisione di un appartamento con persone che non conosci contribuisce a creare legami solidi che probabilmente si protrarranno anche dopo la tua laurea.

  1. TROVARE INFO SULLE CASE DISPONIBILI

La ricerca di informazioni sugli alloggi è una pratica lunga e stressante. Per questo motivo cerca sempre di prenderti per tempo in modo da poter trovare la tua abitazione ideale con calma e senza prendere decisioni basate sulla fretta o sull’esclusione delle altre alternative. Online sono presenti numerosissimi annunci di abitazioni, ma questa può divenire un’arma a doppio taglio. Se da un lato è vero che hai più scelta e quindi più possibilità di trovare il tuo appartamento ideale, dall’altro sarai sicuramente interessato a più alloggi e la scelta potrebbe complicarsi; nonostante ciò cerca sempre e comunque di raggiungere un giusto compromesso.

Puoi basare la ricerca della tua casa in affitto ideale su diversi canali. In primis le bacheche universitarie dove i privati espongono i propri annunci di case spesso, però, senza allegarne foto e informazioni utili. Per questo motivo una ricerca di questo tipo può risultare rischiosa e al di sotto delle aspettative.

Online le ricerche sono invece più trasparenti: ci sono puoi molte pagine facebook e siti web in cui vengono postati degli annunci allegando foto e informazioni più complete. Se invece vuoi raggiungere una sicurezza maggiore e magari sei un po’ stretto con i tempi di ricerca, ti consiglio vivamente di rivolgerti ad una agenzia immobiliare che sa sicuramente offrirti un servizio adatto alle tue aspettative. In particolare puoi basarti sulla pagina facebook ‘Casteller Real Estate’ e sul sito www.castellerrealestate.com

Spero che questo articolo abbia chiarito un po’ le tue idee sulla ricerca della tua abitazione a Trento. Hai ancora dubbi? Fammi sapere nei commenti se hai bisogno di qualche altro consiglio o informazione personale.

CONDIVIDI
Articolo precedenteLe zone migliori dove abitare a Trento da fuorisede
Prossimo articoloQuale tipo di alloggio per studenti scegliere a Trento?
Mi chiamo Monica, vengo da Asiago e 2 anni fa mi sono trasferita a Trento per motivi di studio. Quest'anno ho terminato il secondo anno di Amministrazione Aziendale e Diritto dell'Università di Trento. Ho scelto Trento perchè la considero una cittadina ideale dove studiare e vivere: non troppo grande ma con servizi efficienti. Penso di essere una persona solare e molto curiosa, amo viaggiare e scoprire sempre cose nuove. Sono un'associata di JETN da aprile e opero all'interno dell'area Risorse Umane; mi piacerebbe condividere con voi la mia esperienza, le mie opinioni e consigli maturati negli ultimi due anni da studentessa fuori sede.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here